Nel 2018 nasce il nuovo servizio del Centro Anti Violenza attivato da Frida per le donne vittime di violenza di genere e domestica.

Cos’è un Gruppo di Auto e Mutuo Aiuto

Il gruppo si basa sul principio dell’accrescimento dell’ autostima, dell’auto-determinazione e dell’empowerment ed ha arricchito in modo importante la gamma di servizi fornito dal centro antiviolenza. La violenza domestica è un problema sociale e come tale deve essere trattata. Non esistono esclusivamente le difficoltà personali della donna, ma è iumportante anche affrontare i molti problemi sociali che ruotano attorno alla violenza domestica. Il lavoro di gruppo può favorire tale approccio sociale al problema.

L’importanza del gruppo

Il gruppo diventa uno spazio sicuro per sviluppare legami personali che consente alle donne di parlare di ciò che spesso sentono come un’esperienza indicibile. Questo approccio conferisce uno status sociale ad un’esperienza fino a quel momento vissuta solo come personale. La violenza domestica, a lungo termine, riduce l’autostima e le competenze sociali delle donne, distrugge l’intimità familiare, riduce le competenze genitoriali, provoca intensi sentimenti di vergogna, di senso di colpa, di isolamento e di solitudine. Produce inoltre gravi conseguenze sulla salute psicofisica dei bambini.

rastano la violenza riducendo l’isolamento e favorendo lo stabilirsi di legami sociali. La condivisione di storie di vita può combattere i sentimenti di vergogna

Effetti del gruppo

I gruppi di sostegno conte di colpa. Le donne possono trovare aiuto e imparare nuove strategie ed al tempo stesso il loro senso di inadeguatezza può diminuire.

Testimonianze

Le donne a cui è stato chiesto una testimonianza sui vantaggi della partecipazione ai gruppi di sostegno per vittime di violenza domestica hanno risposto con commenti di questo tipo:
 “Ho scoperto che non sono l’unica donna che ha subito violenza domestica e che quello che sento è normale.”

“Si può parlare apertamente e liberamente senza sentirsi giudicate. Si può stare insieme ad altre donne che capiscono ciò che stai provando. “

“Ho sentito che sono stata creduta per la prima volta.”

“Non mi sono sentita come se fossi l’unica a cui è capitato.”

“Mi ha dato qualche speranza per andare avanti nella mia vita.”

“Mi sento come se solo ora avessi il diritto di agire!”

“Posso lasciarmi andare più facilmente perché mi rendo conto che non tutto ciò che mi va male è successo per colpa mia. Do più valore a me stessa e sono in grado di individuare meglio i comportamenti violenti. “

 “Ho più fiducia in me stessa per andare in giro; tendo a guardare dove sto andando piuttosto che per terra.”

“Ora so che ho il diritto di dire ‘no” e mettere me stessa al primo posto. Sono diventata una donna assertiva e fiduciosa invece di un “controllante, relitto suicida!””.

Ogni gruppo ha un inizio ed una fine, ha delle regole da rispettare, è condotto da un operatore qualificato, e per partecipare basta chiamare al numero della nostra associazione.

Ti aspettiamo!